Shiatsu: trovare il benessere

Shiatsu: stare bene oggi

 

Le motivazioni che portano una persona a richiedere un trattamento shiatsu sono molteplici.
In primo luogo trova vita l’aspetto di un disagio che può essere fisico (dolore, tensione, malessere), energetico (per ciò che riguarda l’energia in generale, stanchezza, apatia), emozionale e perché no, psichico (per tutto ciò che riguarda il vissuto personale).

Un aspetto importante che emerge per ciò che riguarda lo shiatsu è che nulla di quello che accomuna corpo, mente e spirito si può dissociare, il tutto si esprime nell’unità, per cui l’uomo viene sempre considerato nella sua totalità.

Varie sono le metodiche che vengono adottate nel trattamento shiatsu, a seconda delle necessità che il caso richiede.
La persona è sdraiata su un comodo materasso di materiale naturale (futon in cotone), si lavora generalmente a terra e per rendere comode le posizioni si utilizzano cuscini.

E’ consigliabile che la persona indossi abiti comodi, possibilmente in fibra naturale (es:cotone). Si riceve il trattamento vestiti per vari motivi: si può avvertire un leggero raffreddamento dovuto alla posizione e al rilassamento, il respiro diventa più lento e profondo (come durante il sonno), si produce meno calore poichè si è a riposo. La persona essendo vestita evita il disagio che alcuni possono sentire e  avverte maggior riservatezza. Gli abiti comodi non creano nessuna difficoltà al lavoro dell’operatore.

La durata del trattamento è solitamente tra i 50 minuti e un’ ora.
Gli effetti benefici primari sono soprattutto di rilassamento che permette di entrare in contatto profondo con gli aspetti che hanno sviluppato il disagio (o squilibrio energetico nella persona).
Gli effetti del trattamento shiatsu in termini di risultato variano da persona a persona e si protraggono nel tempo, da subito si percepisce un senso di benessere e rilassamento.
La frequenza consigliata è di solito settimanale, in casi particolari anche due.  E’ consigliata successivamente una cadenza stagionale per mantenere i risultati ottenuti.